Newark coinvolge il pubblico nel monitoraggio delle telecamere di sorveglianza

Newark coinvolge il pubblico nel monitoraggio delle telecamere di sorveglianza

Le forze dell’ordine hanno implementato vaste reti di telecamere di sorveglianza per difendersi dal terrorismo e combattere il crimine di strada. A Newark, la polizia ha compiuto un passo straordinario che pochi altri dipartimenti (se non nessuno) hanno perseguito: ha aperto al pubblico decine di telecamere a circuito chiuso, chiedendo agli spettatori di assistere le Autorità nel vigliare la città, segnalando elementi sospetti.

La piattaforma Citizen Virtual Patrol è stata accolta dall’amministrazione pubblica come una mossa verso la trasparenza in una città in cui la sfiducia nei confronti della polizia è radicata nel tessuto sociale, a causa delle passate accuse di aggressiva applicazione di contenimento e di discriminazione razziale. Le telecamere offrirebbero un modo per attivare la cittadinanza, nella speranza per la città di Newark di scrollarsi di dosso la reputazione di città affetta da violenza e criminalità. “E’ un passo verso la costruzione di una partnership”, ha detto Anthony Ambrose, che, come direttore della sicurezza pubblica, sovrintende le operazioni di polizia e antincendio della città. Da quando il programma è iniziato un mese fa, 1.600 utenti si sono registrati sul sito Web, e i residenti hanno chiesto più telecamere nei loro quartieri.

Il programma ha suscitato allarme tra i gruppi per le libertà civili e i difensori della privacy. Tra le preoccupazioni più comune si trova la paura di conseguenze potenzialmente devastanti derivanti dall’abuso di questo strumento da parte di stalker e potenziali ladri potenziali, che potrebbero così tracciare e monitorare i propri obiettivi. Allo stesso tempo, il timore è che la polizia faccia forse troppo affidamento sul giudizio di civili non addestrati la cui percezione potrebbe essere offuscata da pregiudizi inconsci.

“Non è solo un Grande Fratello”, ha detto Amol Sinha dell’American Civil Liberties Union del New Jersey. “C’è un numero infinito di fratelli qui.”

 

Originale in Crime and Justice News